Pat Benatar
The Italian Site
    Home        Pat Benatar        Discografia        Video e Canzoni        News        Foto Tour Link Recensioni        Contatti 
          
 Foto Tour Link Recensioni
Foto Tour Link Recensioni >> Review:GRAVITY´S RAINBOW

 

La malinconica introduzione al pianoforte di Gravity's Rainbow, l'undicesimo album di Pat Benatar, si intitola "Pictures of a gone world". Questa breve composizione si adatta bene non solo agli argomenti del disco - la quiete appartenente al passato e lo scompiglio regnante - ma anche alla carriera della cantante. Pensavate forse che l'inaspettato album blues True Love (1991) l'avesse messa fuori gioco ? "Picture of a gone world" termina con vigoroso colpo sui tasti del pianoforte che sfocia in una canzone rock.

Benatar, la diva del rock merita ancora di essere ascoltata - ma è più adulta, saggia e socialmente all'altezza.. Contrariamente a canzoni come "You better run" e "Treat me right", Benatar è ora sovrastata dalla passività e dalla alienazione. Ciò che la distingue da altri ribelli del passato è il suo modo di cantare. "Disconnected" mostra che lei sa come sferrare un pugno, ed  il suo sfrigolante break strumentale mette in mostra la band- il marito e coproduttore Neil Giraldo alla chitarra, Frank Linx al basso e Myron Grombacher alle percussioni.

"Everybody lay down" è un'antifona ritmica, il genere di hard rock melodico che resta la formula vincente di Benatar. In effetti è così orecchiabile che l'ironia del testo può passare inosservata: "everybody give up...nobody hang tough." La semplicistica "Somebody's Baby" non risulta scaltra nel dichiarare che i senzatetto venissero accuditi in passato come bambini. Mentre l'affidarsi all'istinto materno su piaghe sociali aveva funzionato per Benatar nel passato ("Hell is for children", "Suffer the little children"), qui il messaggio della canzone suona stanco.

Gravity's Rainbow è equamente diviso fra canzoni energiche e delicate. "Every time I fall back" esalta il sostegno emotivo, mentre "You and I" - più una ninnananna che una ballata - nota come "nulla abbia più importanza". Benatar può sentirsi umiliata dalla reazione a True Love, ma ha imparato come venire ad un compromesso : l'acustica "Rise (Part 2)" mostra un'atmosfera blues, e "Crazy" esprime un swing, entrambe senza apparire datate. La sua voce è in grande forma - cosa che non è mai stato il problema. Benatar è in grado di eseguire materiale blues, lirico e da cabaret, ma soltanto grazie ai suoi studi.

La verità sta nel modo di esprimersi, e con Gravity's Rainbow Benatar appare genuina ancora una volta.

                                                           Andrea Odintz                                                         

 

SOMEBODY'S BABY (Giraldo,Giraldo)

From Synchronistic Wanderings:

Pat:  Amo questa canzone. Se l'avessi considerata come un bambino, sarebbe il bimbo che non avrebbe mai ottenuto ciò che poteva meritarsi. A dispetto di tutte le sue magnifiche qualità ed attributi, i suoi fratelli, per qualche ragione, hanno ottenuto di più. Anche se sono stati molto meno talentuosi.

E' straziante. Quando ho scritto il testo di questa canzone, mi ha logorato nel profondo. Ogni giorno potrei vedere esempi di quanto poco ci occupiamo gli uni degli altri. Quanto isolati ed intorpiditi stiamo diventando nei confronti del dolore e della sofferenza che ci circonda. Mi sono detta: " Come siamo arrivati a questo ? Dove è finita la nostra compassione ? Queste persone che noi giudichiamo con disgusto, disdegno, indifferenza, tutte hanno iniziato a vivere come infanti, bambini di qualcuno. Da qualche parte nel corso del tempo sono stati accuditi ed amati. In qualche punto della loro vita essi importavano a qualcuno".

Ecco come nacque la canzone ed ero così fiduciosa che fosse notata ed ispirasse gli altri a riflettere. Sfortunatamente il mio entusiasmo non fu condiviso. I soldi erano la priorità, come sempre. Dopo tre settimane di lavorazione la canzone fu "gettata in mare". Ciò mi uccise. Abbiamo creato il video più incredibile (se non lo avete mai visto, provate ad averne una copia. Ne varrà la pena.). Essendo l'ottimista che sono (ed inflessibile alla fine), spero di registrare nuovamente Somebody's Baby per darle la chance che si merita.

Traduzioni: Luca Ansaldo

SOMEBODY'S BABY

He used to be somebody's baby
Someone used to hold him close, and rock him gently
He used to be the light in someone's eyes
He used to matter, he used to matter
Someone cared if he lived or died
Someone held him in their arms

When he cried
And when he hurt, someone kept the world away
Someone loved him, someone loved him

He used to be somebody's baby
Someone used to hold him close

and rock him gently
He used to be the light in someone's eyes
He used to matter, he used to matter
He used to matter

That was then, that was so long ago
Long before they came and took his soul
Long before, he became invisible
That was when, he wasn't human garbage then

He used to be somebody's baby
Someone used to hold him close

and rock him gently
He used to be the light in someone's eyes
He used to matter
 

The reproduction of videos in this site is for nonprofit purposes. The material used follows the Fair Use Doctrine. Anyway all copyright holders can immediately obtain the removal of their stuff after e-mail request to the webmaster.


 Pat Benatar The Italian Site - Piazza Alimonda 14 R Genova (GE) - C.F. NSLLCU64S27D969X - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 18/12/2017